IL TELEFONISTA



Nuova storia e personaggi nuovi.
Questo romanzo è un breve giallo, fatto di svolte fulminee.
E fino all’epilogo il lettore non sa, a dispetto di indizi disseminati ovunque, cosa o chi muove gli eventi.

Una voce detta le regole del gioco !
Max Willis è compagno di scuola e amico di Alfonso, figlio del signor Brambilla, il proprietario di un garage di auto di lusso.
Assunto dal padre del suo compagno, entra a far parte della famiglia.
Qualche tempo dopo un furto sconvolge il garage dei Brambilla.
E una sera una misteriosa telefonata scuote ancora di più il vecchio Brambilla.
Un ricatto. Qualcuno per telefono lo ricatta.
Sarà Max a imbattersi per puro caso in una delle auto rubate.
Ha inizio qui una girandola di colpi di scena sullo sfondo di una Milano quieta e difficile.
Da piazzale Aquileia, ai Navigli, fino al tetto del Duomo.
Nella lotta tra la polizia e una spietata banda di ladri, a perdere la partita sarà chi non si fida.
La fiducia è un filo rosso che lega i personaggi di una storia che non è finzione.